Soffrite di insonnia? Ecco cosa non dovreste mai mangiare a cena!

Derminax per Eliminare i Brufoli
Brufoli? Liberatene per sempre con Derminax Capsule Naturali
12 Ottobre 2016
Wakame Slim Alga Dimagrante
Vuoi dimagrire velocemente e in modo sicuro? Prova con Wakame Slim FitoPlus
17 Ottobre 2016

Soffrite di insonnia? Ecco cosa non dovreste mai mangiare a cena!

Come Combattere Insonnia

Sempre più persone nel mondo soffrono di insonnia o comunque di disturbi del sonno. I ritmi frenetici, le preoccupazioni, lo stress e le cattive abitudini sono tra le cause principali, ma anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Chissà quanti di voi, senza saperlo, mangiano cibi che favoriscono l’insonnia, difficili da digerire o contenenti sostanze eccitanti. Un buon riposo notturno è fondamentale per il benessere di tutto l’organismo e per affrontare al meglio la giornata.

Tuttavia, può capitare di ritrovarsi a letto con gli occhi spalancanti o di continuare a girarsi e rigirarsi senza riuscire a dormire. In questi casi, la prima regola è: non rimanere a letto, bensì alzarsi, cambiare stanza, magari leggere un po’ e aspettare che il sonno arrivi. A ogni modo è possibile aiutare l’organismo cercando di evitare il consumo di diversi alimenti nelle ore serali o comunque prima di coricarsi. Naturalmente, è fondamentale anche evitare le grandi abbuffate.

 

Carboidrati

Cibi da evitare per insonnia

Come noto, il consumo di carboidrati a cena è nemico della linea. Ciò che forse non sapete è che la pasta, il pane o la pizza sono nemici anche del sonno. I carboidrati, infatti, si trasformano in grassi durante la notte, ostacolando la digestione e quindi impedendoci un riposo sereno. La pizza, oltre a contenere carboidrati, è ulteriormente ricca di grassi presenti in particolar modo nei condimenti, un motivo in più per evitarne il consumo serale.

 

Zuccheri

Tutti i dolciumi come le caramelle, i biscotti, le merendine e altri snack sono assolutamente da limitare prima di andare a dormire dal momento che, diversi studi, hanno dimostrato che un livello elevato di zuccheri nel sangue è causa di brutti sogni e dunque di ostacolo a un sereno riposo. Infatti, dai risultati di alcuni test è emerso che gli zuccheri incidono sulle onde cerebrali provocando incubi.

 

Carni rosse

Insonnia Rimedi

Se pesavate di saziarvi con una bella bistecca, dovrete rivedere il menù di questa sera. Le carni rosse contengono, infatti, la tirosina un aminoacido che contribuisce alla sintesi della dopamina e dell’adrenalina che come, saprete, sono nemiche del sonno e favoriscono lo stato di veglia. Inoltre, salsicce e insaccati sono particolarmente difficili da digerire. Se proprio volete mangiare della carne, preferite le carni bianche come pollo e tacchino. Quest’ultimo, nello specifico, contribuisce al rilassamento e concilia il sonno poiché contiene una sostanza che viene trasforma in serotonina.

 

Cioccolato

Come forse molti di voi sapranno, la cioccolata è un eccitante poiché contiene caffeina e altre sostanze stimolanti tra cui la teobromina un alcaloide i cui effetti sono simili a quelli della caffeina. Inoltre, come abbiamo visto, gli zuccheri contenuti nel cacao contribuiscono a farci rimanere svegli.

 

Formaggi

Rimedi Insonnia

Ricchi di grassi difficili da digerire, i formaggi favoriscono la produzione di acido nello stomaco che potrebbe dare origine a fenomeni come il reflusso gastroesofageo e compromettere la serenità del nostro riposo notturno. Inoltre, i formaggi contengono la tiramina, un aminoacido stimolante che potrebbe, tra le altre cose, causare emicrania.

 

Fritture

I cibi fritti sono ricchi di grassi che, come dicevamo, sono difficili da digerire e stimolano la produzione di acidi nello stomaco. Sia che soffriate di gastrite, sia che abbiate problemi ad addormentarvi, i cibi fritti andrebbero assolutamente evitati di sera.

 

Pomodoro

Forse non tutti sanno che anche il pomodoro è nemico del sonno perché contiene elevate dosi di tiramina che provoca un aumento della pressione arteriosa e dunque stimola l’attività cerebrale che ci tiene svegli. Inoltre, data la sua acidità, il pomodoro potrebbe favorire fenomeni come il reflusso, nemico del sonno.

 

Cibi e spezie piccanti

Anche i cibi, le spezie e i condimenti piccanti provocano reflusso e acidità di stomaco rallentando significativamente la digestione, inoltre, causano un aumento della temperatura corporea che influisce negativamente sul riposo.

 

Alcolici

Se pensavate che gli alcolici favorissero il sonno, dovrete ricredervi. Questi, infatti, interferiscono con la fase R.E.M. e sono causa di diversi risvegli nel corso della notte dal momento che affaticano il fegato, aumentano la sudorazione e provocano disidratazione.

 

Caffè, tè e ginseng

Insonnia Rimedi Naturali

Come noto, il caffè contiene caffeina un alcaloide che influisce sul sistema nervoso e su quello cardiocircolatorio, dunque innalza la pressione arteriosa e favorisce lo stato di veglia. Ecco perché il caffè andrebbe evitato non solo di sera, ma anche a partire dal tardo pomeriggio se si vogliono evitare problemi di insonnia. Lo stresso vale per altre bevande come il e il ginseng che hanno la capacità di stimolare il sistema nervoso e allontanare la stanchezza. Alla sera, meglio preferire una tisana rilassante magari a base di valeriana, melissa o passiflora.

 

Sedano e tisane drenanti

Il sedano di per sé non contiene sostanze eccitanti o che favoriscono l’insonnia, tuttavia è un alimento molto diuretico quindi correte il rischio di svegliarvi più volte durante la notte per andare in bagno, lo stesso dicasi per le tisane che favoriscono la diuresi, dunque, quelle drenanti.

 

Soia

Ebbene sì, anche la soia non è da preferire nelle ore serali. Contiene dosi elevate di tiramina che stimola le funzioni cerebrali. In alcuni soggetti, inoltre, il glutammato monosodico presente nella soia può causare fenomeni di insonnia.

Se vi state chiedendo cosa sia meglio mangiare a cena per non incorrere nel rischio di rimanere svegli tutta la notte, ricordate che alcuni alimenti contengono aminoacidi come il triptofano presente per esempio nelle uova, nel riso integrale, nel latte e nel pesce, che conciliano il sonno. In generale, sarebbe sempre consigliabile cenare almeno tre ore prima di andare a dormire in modo che l’organismo abbia tutto il tempo di digerire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *