Come avere gambe dritte: la soluzione definitiva

BB Cream Migliore
BB Cream e CC Cream: a cosa servono e quali scegliere
18 Maggio 2016
Rimani incinta naturalmente e liberati dall’infertilità con il metodo di Lisa Olson
24 Maggio 2016

Come avere gambe dritte: la soluzione definitiva

Gambe storte rimedi

Gambe storte? Ginocchio valgo? Ginocchio varo? Da oggi potete dire addio alle vostre gambe storte grazie all’e-book di Vanesa Rivera.

Sono tante le persone che non si sentono soddisfatte del proprio aspetto fisico per vari motivi. C’è chi vorrebbe rimodellare la propria silhouette, chi vorrebbe perdere i tanti chili di troppo accumulati negli anni e c’è anche chi vorrebbe avere gambe dritte.

Le gambe storte causate dal ginocchio valgo o dal ginocchio varo, sono un problema molto comune, più di quanto si possa credere. Un problema molto diffuso soprattutto tra i bambini che a volte può correggersi naturalmente con la crescita, ma che spesso ci accompagna fino in età adulta. Le gambe storte possono rappresentare un serio problema poiché sono causa di sintomi anche molto dolorosi e, in tanti casi, fonte di imbarazzo e disagio soprattutto se le gambe sono a X oppure presentano un’anomala curvatura verso l’esterno che dà luogo a una sorta di arco.

Ogni donna vorrebbe gambe dritte e ben definite. Le ginocchia e le caviglie dovrebbero sempre toccarsi, in caso contrario è probabile che le gambe appaiano deformate e poco armoniose. Gli arti inferiori rappresentano una parte fondamentale del nostro corpo, incidono sull’estetica generale e, naturalmente, rappresentano il nostro sostegno. Purtroppo nessun metodo, fino a questo momento, si è rivelato efficace per raddrizzare le gambe: massaggi, agopuntura, yoga, creme ed altri esercizi spesso non sono sufficienti, ma per fortuna da oggi una soluzione c’è, parola di Vanesa Rivera, specialista in arti inferiori, nonché autrice dell’e-book Come raddrizzare le gambe di cui vi parleremo in questo articolo.

Indice degli argomenti:

Ginocchio valgo cause

Avrete sicuramente sentito parlare di alluce valgo, una problematica che colpisce le articolazioni del piede portando l’alluce a spostarsi verso l’interno. Nel caso del valgismo del ginocchio o ginocchio valgo (o ancora le cosiddette gambe a x) le due ginocchia presentano un’analoga curvatura verso l’interno che fa apparire le gambe storte. Solitamente le gambe storte sono prerogativa dei bambini fino ai tre anni d’età. Infatti, molto spesso, i neonati presentano questa problematica a causa della posizione assunta nell’utero visto il poco spazio a disposizione del feto. Nei più piccoli, il valgismo può essere causato da una mancata calcificazione ossea e si manifesta quando il bambino comincia a muovere i primi passi cioè quando il peso corporeo esercita tutta la sua pressione sulle ginocchia.

A partire dal terzo anno d’età le gambe dovrebbero cominciare a raddrizzarsi a meno che non si tratti di una più grave patologia come il rachitismo o altre malattie del sistema scheletrico. In altri casi il valgismo si manifesta durante la preadolescenza. Solitamente, accade nei soggetti che presentano una costituzione abbastanza gracile e i cui muscoli sono poco sviluppati. Questa condizione può dunque accompagnare l’individuo fino all’età adulta causando disagi, carenza di autostima e anche forti dolori. Se per ovviare alle prime due conseguenze è possibile ricorrere a qualche escamotage, scegliendo ad esempio un vestiario che non metta in evidenza le gambe a x, quando cominciano a insorgere sintomi più gravi e persistenti, è fondamentale trovare una soluzione.

Ginocchio valgo sintomi

Dolore al ginocchio interno, gonfiore al ginocchio, difficoltà a camminare sono alcuni sintomi del ginocchio valgo.

Infatti, tra i principali disturbi avvertiti da chi ha le gambe storte troviamo: zoppicamento, gonfiore, dolore, deformazione, difficoltà a camminare e, non da ultimo, problemi alla rotula. Anche questa parte del corpo infatti può risentire dei problemi legati al valgismo causando la cosiddetta sindrome dolorosa rotulea. Ma non solo, perché le ginocchia valghe possono anche provocare disturbi a ossa e articolazioni come per esempio al meniscopatia. Nel caso in cui il vostro medico pensi che il menisco sia stato compromesso, vi verrà consigliato di sottoporvi a una risonanza magnetica. Tra le altre complicazioni provocate dal ginocchio valgo, ricordiamo deviazioni della colonna vertebrale, piede piatto, osteoartrosi e gonartrosi. Ognuna di queste problematiche può inevitabilmente compromettere la vita di ognuno di noi, per questo è importante trovare rimedi per il ginocchio valgo che si rivelino efficaci.

Ginocchio varo cause

Anche il ginocchio varo (Genu Varum) detto tibia vara, causa una visibile deformazione delle gambe, provocando un’anomala incurvatura verso l’esterno. Quando si è in posizione eretta succede che talloni e caviglie si toccano mentre le ginocchia no. Questo accade poiché femore e tibia non sono allineati e dunque creano un angolo ottuso. Proprio per questo le ginocchia vare prendono anche il nome di gambe a parentesi contrapposte.

Come accade per il ginocchio valgo, anche le ginocchia vare comportano un’inevitabile deformazione delle gambe. Tale disturbo di manifesta soprattutto nei neonati, in questo caso si tratta di una condizione naturale che scompare con la crescita. Infatti, intorno ai tre anni d’età, tibia e femore si raddrizzano provocando un avvicinamento delle ginocchia. Ciò porta il bambino ad assumere una corretta postura con le gambe dritte. Tuttavia, molto, spesso questo non accade. In tutti questi casi è probabile che le gambe storte siano dovute da lesioni legamentose, disturbi neurologici, malattie delle ossa, artrosi o anche fratture che si sono consolidate male. In altri casi, le cause possono anche essere più gravi: mancanza di vitamina D, displasie ossee, rachitismo, morbo di Blou.

Ginocchio varo sintomi

Le ginocchia vare possono causare dolore, deformazioni della colonna vertebrale e, se non trattate, dare luogo a una serie di fastidiosi sintomi nonché incidere fortemente sulla vita sociale di chi ne è affetto. Tra gli individui che hanno sofferto di questa problematica, la dottoressa Vanesa Rivera, osteopata specialista in osteopatia che ha provato sulla sua pelle i sintomi e i disagi provocati dalle gambe storte. Questa condizione le ha dato la motivazione necessaria per andare avanti nelle sue ricerche e, i cui risultati, sono racchiusi nell’e-book “Come raddrizzare le gambe”.

Gambe storte rimedigambe storte

I rimedi per  gambe storte sembrano essere davvero tantissimi, peccato che nessuno assicuri risultati definitivi e sicuri. I medici consigliano solitamente di sottoporsi a operazione chirurgica: costosa, invasiva e non sempre risolutiva. Lo sa bene Vanesa Rivera a cui fu proposta un’operazione assai costosa e pericolosa e le cui conseguenze avrebbero potuto rivelarsi disastrose.

Per risolvere il problema del ginocchio valgo e del ginocchio varo è possibile infatti sottoporsi a un delicato intervento chirurgico che prevede il posizionamento di impianti all’interno delle ginocchia e la collocazione di tutori (ortesi) all’esterno delle gambe per un periodo di tempo anche molto lungo. Una soluzione invasiva, spesso rischiosa e pericolosa poiché potrebbe provocare danni irreparabili alle gambe. Tra questi un aumento della fragilità ossea. I tempi di ripresa sono inoltre molto lunghi e solitamente è necessario rimanere a letto 3 mesi. Una soluzione così invasiva come la chirurgia è dunque sconsigliata, proprio per questo Vanesa Rivera ha impiegato diversi anni per trovare rimedi alternativi.

Così, grazie alla collaborazione con un team di esperti e specialisti, la Rivera è riuscita a trovare un rimedio per le gambe storte che poi ha deciso di rivelare nel suo e-book affinché tutti potessero beneficiarne.

vanesa-riveraLa dottoressa pone l’accento, in primo luogo, sull’industria medica che troppo spesso tenta di insabbiare o nascondere il lavoro di molti ricercatori che provano a mettere in dubbio i rimedi proposti dalla medicina tradizionale, tra cui, appunto, l’intervento chirurgico. Perché? Purtroppo il motivo è di natura prettamente economica, i guadagni generati da questo tipo di operazione non sono indifferenti, si parla anche di cifre che oscillano tra i 25.000 e i 50.000 euro.

Una cosa che molto spesso i medici non dicono è che il corpo umano possiede, da solo, la capacità di adattarsi e trasformarsi. Un esempio di questo adattamento ci è dato dalle donne dell’etnia birmana dei Kayan (Padaung) le cui tradizioni impongono loro di allungare il collo per mezzo di anelli d’ottone. Le chiamano infatti donne giraffa. Le ricerche effettuate da Vanesa Rivera riguardano proprio la capacità del nostro corpo di adattarsi a fattori esterni e dunque di modificarsi di conseguenza. Così, per diversi anni la Rivera ha cercato la giusta combinazione di esercizi e movimenti per porre rimedio al valgismo ma anche alle gambe storte in generale, un problema che in gioventù le aveva causato non pochi disagi sia di natura fisica che psicologia.

raddrizzare-le-gambe
La gran parte dei pazienti della dottoressa che presentava gambe a x o gambe storte, ha cominciato a notare i primi miglioramenti proprio grazie ai movimenti e agli esercizi proposti da Vanesa Rivera, la quale ne ha sperimentato i risultati anche su se stessa. Le sue gambe, in poco tempo, sono diventate dritte e ciò è accaduto anche al 92% delle persone in cura da lei, mentre il restante 8% ha ottenuto miglioramenti notevoli.
Proprio in ragione di questi incredibili traguardi raggiunti, Vanesa Rivera ha pensato di scrivere la sua guida dettagliata utilizzando un linguaggio chiaro e alla portata di tutti. Il suo e-book “Come raddrizzare le gambe” ha già riscosso un enorme successo di vendite all’estero e da poco tempo è disponibile anche nel nostro Paese.

“Come raddrizzare le gambe”: gli effetti positivi

ginocchio-valgo-esercizi

L’e-book “Come raddrizzare le gambe” è oggi una guida completa e si rivela il programma più efficace in assoluto per porre rimedio al problema delle gambe a x e storte. Non i soliti esercizi per ginocchia valghe ma molto di più: una combinazione di movimenti sperimentati e consolidati proprio da Vanesa Rivera. Il programma da lei proposto è stato seguito con ottimi risultati da persone di ogni età che in poche settimane hanno detto addio alle gambe a x e al ginocchio varo.

Con gli esercizi proposti, in brevissimo tempo riuscirete a:

  • unire le caviglie
  • correggere la forma ad arco avvicinando le ginocchia
  • migliorare l’aspetto della muscolatura
  • tonificare i muscoli
  • rimuovere l’eccesso di grasso
  • dire addio alle gambe brutte
  • ottenere un visibile miglioramento estetico

si tratta dunque di un rimedio naturale per le gambe storte, non invasivo, alla portata ti tutti, economico e che promette risultati concreti.

Il programma della Rivera è strutturato in modo molto semplice e vi impegnerà solo pochi minuti al giorno (10 o 15). Il suo programma è infatti pensato anche per chi non ha molto tempo a disposizione durante la giornata. In poche settimane (meno di 8) le vostre  gambe saranno più armoniose, belle, ma soprattutto dritte. Scaricando l’e-book di sarete sicuri di aver trovato un modo davvero efficace per raddrizzare le gambe storte. Non dovrete più nascondervi o indossare un vestiario particolare, non dovrete sottoporvi a operazione chirurgica o spendere soldi e tempo in rimedi che si riveleranno sicuramente poco efficaci.

Opinioni di chi ha letto “Come raddrizzare le gambe”

“Ho acquistato la guida “Come raddrizzare le gambe” e in otto settimane la mia vita è cambiata. Avevo gambe brutte e storte, adesso sono dritte e belle. Non mi vergogno più di uscire di casa, metto con disinvoltura minigonne e abiti corti e non potrei essere più contenta. Rosaria, Viterbo

gambe-a-x

“Ho le gambe a x e non mi sono mai fidata dei rimedi proposti su internet, nonostante la mia vita fosse diventata un inferno. Non andavo in spiaggia da anni e mi vergognavo a indossare le gonne. Poi ho letto di questo programma completo e del nuovo approccio proposto da Vanesa Rivera e non trattandosi di un farmaco o di trattamenti invasivi e costosi, ho deciso di tentare, visto anche il prezzo irrisorio. Oggi sono davvero felice e soddisfatta, a distanza di 8 settima e seguendo tutti i consigli e gli esercizi proposti da “Come raddrizzare le gambe” mi sento una donna nuova.” Marta, Roma

ginocchio-varo

“Da quando sto leggendo l’e-book come raddrizzare le gambe sto seguendo alla lettera il programma di Vanesa Rivera con risultati incredibili. Le mie gambe sono già più dritte e io mi sento molto più sicura di me. Non potevo chiedere di meglio.” Rossana, Genova.

ginocchio-valgo

Dove acquistare l’e-book

“Come raddrizzare le gambe” è un e-book che potrete facilmente scaricare al costo di 39 euro, fino a esaurimento scorte. Una cifra davvero irrisoria se si pensa agli anni di ricerca spesi da Vanesa Rivera e dai risultati tangibili che tanti altri rimedi non  garantiscono. Potrete scaricare immediatamente l’e-book sul vostro computer o tablet in qualunque momento della giornata, anche di notte, così comincerete subito a seguire il programma senza ulteriori perdite di tempo. Una volta effettuato il pagamento sarete reindirizzati verso una pagina nascosta che vi consentirà di ottenere subito l’e-book. Inoltre, se sarete tra le prime 19 persone ad acquistarlo, riceverete in omaggio altri sei e-book che vi aiuteranno a migliorare la qualità della vostra vita, tra questi: “Meditazione e Auto-Ipnosi per liberarsi dallo stress” e “Mangiare sano come stile di vita”. Liberatevi subito da questo peso, non indugiate oltre e tornate a vivere una vita normale.

Cerchi anche un rimedio per l’alluce valgo? Consulta il nostro articolo: Come risolvere il problema dell’alluce valgo.

come-raddrizzare-le-gambe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *